search
top

L’ IMMOBILISMO DI BENAGLIA

Dimensione Testo » Grande | Piccolo


ECCO COME LA GIUNTA BENAGLIA HA DELIBERATO  IL NUOVO ASSETTO TERRITORIALE DELLA CITTA’DI GUASTALLA

GUASTALLA NEL XVII SECOLO

RESTANO DA DEFINIRE LE MISURE DEL FOSSATO E DEL PONTE LEVATOIO

GIUNTA DEL TIRA  A  CAMPARE

Chi ha avuto modo di assistere al consiglio comunale di Guastalla del giorno 9/06/2011 si è    reso conto di come lavora la giunta comunale presieduta dal sindaco Benaglia.

Pezzo forte della riunione è stata la discussione riguardante la costruzione della palestra polifunzionale e lo svolgimento delle attività sportive guastallesi.

Davanti a una sala gremita di cittadini interessati ad un dibattito serio e costruttivo l’unica cosa che è riuscita bene al sindaco Benaglia sono stati i complimenti fatti agli atleti e alle società

sportive guastallesi che con i loro brillanti risultati hanno (anche quest’anno) dato lustro alla

Città di Guastalla.

A quale conclusione si è arrivati ?

Risposta : se troviamo  le risorse la palestra si farà.

Complimenti per l’arguzia della soluzione , chiunque sarebbe arrivato alla stessa conclusione

anche senza essere sindaco o assessore.

I cittadini presenti avrebbero voluto invece sentire da lei , sindaco Benaglia o da qualche altro

suo collaboratore , proposte e idee sul come e dove trovare queste risorse .

Invece il nulla .

Lo stesso assessore ambulante Mossini  mettendoci la faccia  sapendo di perderla , non ha

saputo dire e fare di meglio.

Nemmeno i consiglieri giovani che dovrebbero essere più sensibili all’argomento

hanno portato idee o proposte , anzi hanno ancora una volta dimostrato con il loro mutismo assordante di essere completamente ammaestrati al solo compimento del voto.

Non possono essere questi i giovani che servono alla crescita della citta’.

Questa giunta ormai in carica da due anni ha adottato la politica del non fare per non prendersi responsabilita’ su  eventuali fallimenti del proprio operato.

Si limita alle piccole gestioni ragionieristiche del quotidiano.

L’immobilismo assunto per la paura di sbagliare sta portando all’isolamento di Guastalla.

Questa giunta non vuole fare la palestra , non vuole mettere in sicurezza la zona di San Giacomo

con la costruzione della rotonda ( a proposito dove sono finiti i soldi già stanziati ? sono forse  stati usati per altro?) , non vuole più collaborare con i comuni dell’unione .Anzi vuole addirittura uscirne perche’ l’assessore-vicesindaco Iafrate quando chiede una risorsa ( vigile urbano ) alla

vicina Novellara riesce solo ad ottenerne mezza , si sente per questo preso per i fondelli e batte i piedi come un bambino al quale hanno tolto il giochino.

Cosi’ non si porta Guastalla nel futuro ma la si riporta indietro nel tempo.

Forse l’intento di questo sindaco e di tutta la giunta è quello di ricostruire il granducato completo di mura di cinta , fossato con coccodrilli e ponte levatoio ?

Firmato

Alberini Massimo  cittadino di Guastalla



Condividi la Notizia:

2 Commenti a “L’ IMMOBILISMO DI BENAGLIA”

  1. charli scrive:

    Ma i guastallesi sanno che habbiamo governanti già falliti nella loro vita pubblica: dottori, imprenditori, bancari, impiegati statali e commercianti con gli armadi pieni di scheletri? Dove sono quei malati maltrattati, quegli ex operai licenziati dalla pellicceria, ecc., se c’è stato un errore 2 anni fa, non si può però finire tutti nella fogna con questi incapaci…

    • MASSIMO scrive:

      Purtroppo questi piccoli-governanti non sono altro che la brutta copia di chi governa la nostra bella Italia.
      Hanno avuto un mandato quinquennale che fortunatamente finira’.
      Per ora cio’ che ogni buon guastallese puo’ e deve fare è stare con il fiato addosso a questi incapaci e non perdonargli nessun errore .
      Partecipate ai consigli comunali perche’ li vi rendete veramente conto di come veniamo mal governati.

top