search
top

CONSIGLIO COMUNALE MERCOLEDI’ 28 MARZO

Dimensione Testo » Grande | Piccolo


Il Consiglio Comunale di mercoledi 28 Marzo
Sarà ricordato come il punto più basso raggiunto da questa maggioranza di governo locale.
Con un atto senza precedenti ed in modo preordinato al punto da chiamare pesantemente in causa il Sindaco ( sapeva?) ed il Presidente del Consiglio Fiorani (sapeva?) la maggioranza ha modificato la scaletta degli interventi, relegando ad ora tarda le mozioni delle opposizioni.
Avremmo voluto parlare del perché ancora non c’è il bilancio, avremmo voluto parlare di acqua pubblica e del rispetto della volontà popolare, avremmo voluto parlare dello scandalo delle dimissioni in bianco che colpisce pesantemente le donne ( licenziate in caso di gravidanza!).
Avremmo voluto parlare ancora dei rapporti fra l’Associazione Culturale SO.VA. ed il nostro Assessore Bartoli.
Temi interessanti e qualche domanda scomoda, ma nel pieno diritto del nostro mandato.
Invece abbiamo parlato dei marò italiani accusati di omicidio ( questione poco chiara, con tanti lati oscuri che imporrebbero prudenza e non il comico lenzuolo fuori dal Comune).
Abbiamo parlato di ASP “ case di riposo” e di come la Lega Nord si senta esclusa dalle leve di comando e faccia opposizione interna alla sua maggioranza.
Abbiamo parlato dei progetti educativi dell’infanzia ( mozione presentata da un finalmente pimpante Nicola Guerreschi) e poi la luce si è spenta ed il sonno della ragione ha partorito quanto segue:
ad un cenno concordato i soldatini del PDL e le Guardie Padane consiliari hanno abbandonato l’aula nello sconcerto del Segretario Comunale e dell’ignara (?) Presidente del Consiglio.
Mancanza di numero legale e tutti a casa.
Che dire? Hanno perso la testa , lamentano ed invocano un clima sereno, ma scelgono il metodo Marchionne!
Non siete d’accordo? Avete dei dubbi? Li manifestate? E allora FUORI LA DISCUSSIONE DAL CONSIGLIO!
Io penso che il Sindaco debba intervenire ( è anche il nostro Sindaco), penso che debba intervenire il Presidente del Consiglio Fiorani ( è anche il nostro Presidente del consiglio e deve tutelare anche i nostri diritti), deve intervenire il Prefetto e chiarire se una maggioranza eletta ha il potere di decidere tutto quello che vuole, calpestando ogni logica ed ogni regola.
Deve intervenire il regista di questa operazione che vigliaccamente ha mandato allo sbaraglio un giovane e timido Capogruppo (Marco Tagliati) esponendolo a figuraccia atomica!
PS:IL SINDACO(assente)ha solidarizzato con i suoi!non sapeva ma li capisce!ed allora c’è da chiedersi:un SINDACO che non è informato dalla sua maggioranza su quanto deciso HA IL CONTROLLO della SITUAZIONE?LO HA MAI AVUTO NEI MOMENTI CHE CONTANO?

Massimo Comunale
PRC GUASTALLA
www.rifondaguastalla.it



Condividi la Notizia:

2 Commenti a “CONSIGLIO COMUNALE MERCOLEDI’ 28 MARZO”

  1. charly scrive:

    Personaggi di una Giunta senza moralità, sempre dis-giunta, e sarebbe ora che fosse Giunta al declino.

  2. MASSIMO scrive:

    Penso che il comportamento tenuto dalla maggioranza di centro destra all’interno del consiglio comunale non faccia altro che testimoniare la pochezza intellettiva e democratica delle persone che lo compongono.
    Cosa veramente indegna per un comune come Guastalla che continua ad essere
    amministrato senza un minimo di decenza e di rispetto per la cittadinanza .
    Si vergognino tutti questi piccoli azzeccagarbugli che continuano a farsi i fatti loro in barba al mandato loro conferito.
    E il sindaco? che fa il garante della democrazia comunale? c’è o esiste solo per tagliare nastri e farsi fotografare
    negli incontri pubblici ?
    vergognatevi tutti , non si amministra cosi’ una citta’.

top