Volantino

STATO SOCIALE E L’ASSESSORE AMMALORATO

STATO SOCIALE

E L’ASSESSORE AMMALORATO!!

E.B. vive con una pensione d’invalidità di ben 450 Euro! Una moglie che non lavora, ha due figli di cui una va a scuola a R.E. e paga 400 Euro per il trasporto pubblico!!!
Vive in una casa popolare e paga un affitto modesto! Ha spese condominiali folli! Quasi 300Euro al mese.
È naturalmente moroso con l’affitto e con le spese condominiali ed a più riprese ha chiesto aiuto ai servizi ed al nostro sindaco ( ha la delega al Sociale!!!) . La risposta è stata: di che si lamenta? lei ha la casa!!!
Nessun aiuto ma minacce di sfratto!!

I.Z. lavora saltuariamente ( di settimana in settimana ma senza certezze e senza sicurezza di essere sempre pagato!!) Ha la disgrazia di avere un figlio disabile ( patologia grave che una indecente parlamentare di nome Aprea ha negato al pari della dislessia!!!) ed in base alla legge avrebbe diritto ad avere un sostegno economico, ma soprattutto umano. Il figlio ha diritto ad avere un’assistenza durante il giorno ( si chiamano educatori! Ma spesso sono solo accompagnatori!)
Il servizio di Neuropsichiatria infantile ( solitamente dormiente come il nostro Sindaco) ha sollecitato più volte l’educatore e RIPETUTAMENTE ne ha fatto richiesta ai servizi sociali ed al nostro Sindaco.
La risposta è stata la solita: Ci sono i servizi! Che obbediscano al Sindaco!
Che non riceve i pezzenti!!! E non riceve i poveri!!

Chi ha esperienza diretta sa che tutto questo è la semplice cruda verità e questo avviene nello stesso comune che vede un assessore alla cultura che si appropria di tutti i quadri possibili ed immaginabili per trasferirli nel suo ufficio di rappresentanza istituzionale, per il proprio godimento personale.
D’altra parte sostiene da sempre che solo chi ha cultura può apprezzare l’arte e l’amore per l’arte non si insegna ma si eredita! Che Nobiltà!!!
Scoperto con le mani nella marmellata ha prontamente dichiarato che la sede dei quadri
è assolutamente provvisoria.
È davvero uno strano personaggio!ammalorato di vanità!!
Non dichiara mai niente in anticipo, ma è sempre pronto a dare una spiegazione, dopo!
È stato così con le consulenze ENCI ( fatti miei!! fatti miei). È stato così con i libri di Storia antica di Guastalla fatti comprare da associazione amica ( 2000 Euro distratti da un impegno preciso!).
I libri sono in biblioteca ma giacciono abbandonati in uno scantinato! Per terra! Ancora sigillati!
Il nostro Sindaco ha difeso il suo assessore sostenendo che i libri sono comunque utili!
Gli chiediamo se è stato in biblioteca e che cosa pensa della collocazione dei libri :
per terra, in un angolo di una stanza polverosa!!!
Erano davvero utili questi libri?
Attendiamo risposte!!
Attendiamo risposte più chiare e convincenti anche sulla questione quadri!

Signor Sindaco: era a conoscenza dei quadri? Chi altro ne era a conoscenza?
Perché di una collezione di 40 opere sono presenti al Museo della Città meno della metà delle opere ed alcune di esse sono finite nell’ufficio dell’assessore?

DIMISSIONI
NUOVE ELEZIONI 15/01/2010

PRC Circolo di Guastalla Ciclostilato in proprio www.rifondaguastalla.it

2 Comments
  1. stefano 8 anni ago

    Questa è la giunta più vergognosa e di dubbia onestà che Guastalla abbia avuto!!

  2. charlie 8 anni ago

    Non solo, forse pure di tutta Italia, e dei vari paesi delle banane!

Comments are closed.

Potrebbero interessarti